Bandi Regione Piemonte 2017 – Fondo perduto alle “Innovazioni per la salute”

Ricerca, innovazione e sviluppo tecnologico: è a questi ambiti che si riferiscono i finanziamenti regionali del Piemonte.

Finanziamenti Regione Piemonte a fondo perduto: il Bando 2017

Il Bando è identificato con “Piattaforma Tecnologica Salute e Benessere” e prevede un contributo a fondo perduto fino al 60%. Tramite esso, si vogliono incentivare le attività di ricerca industriale, che operano in un ambito/settore individuato come strategico dall’UE, ovvero quello dell'”Innovazione per la Salute“.

Prima di attivarsi per partecipare al bando, è opportuno conoscere quali sono gli ambiti tecnologici compresi dal bando.

Settori interessati ai fini del Bando

Nel Bando sono specificati i specifici settori tecnologici, sui cui le proposte/progetti devono vertere. Ovvero:

  • ICT for health research (comprese le attività di analisi dei Big Data)
  • E-health e Bioinformatica
  • Diagnostica avanzata (mini invasività, immagini)
  • Bioingegneria, robotica chirurgica, devices biomedicali avanzati (anche per fini riabilitativi)
  • Biotecnologie che sviluppino soluzioni farmaceutiche

Requisiti per accedere al Bando Regione Piemonte

Attività ammissibili. Gli investimenti ammessi ai fini del bando sono soltanto quelli consistenti in progetti di ricerca sperimentale e/o industriale. Ogni proposta presentata dalle aggregazioni, prevede l’assunzione di un impegno in fase di presentazione definitiva del progetto.

Esso consiste nell’attivare un certo numero di assunzioni in base alla fascia di investimento in cui si colloca il progetto.

  • Il numero massimo che può essere previsto, è di 20 nuovi assunti (investimenti oltre i 15 milioni di euro).
  • Il numero minimo di assunzioni invece, è 10 per la fascia di investimento più bassa, ovvero tra i 5 e 7 milioni di euro.

Chi può accedere al Bando?

La misura è destinata ad aggregazioni o raggruppamenti di entità, in forma collaborativa. Esse devono essere finalizzate allo sviluppo di progetti in ambito industriale e sperimentale.

  • Imprese (PMI, grandi imprese e consorzi)
  • Organismi di ricerca
  • Aziende ospedaliere (sia statale che private)
  • Associazioni, Fondazioni ed altri enti

Tutti questi agglomerati, devono avere sede legale o unità locali produttive ubicate nel territorio della Regione Piemonte.

Finanziamenti a fondo perduto Piemonte

Le agevolazioni a fondo perduto variano in base alla tipologia di beneficiario:

  • Fondo perduto del 60%: per Organismi di Ricerca ed Aziende e Presidi ospedalieri;
  • 50% per la Piccola Impresa
  • 40% per la Media Impresa
  • 30% per la Grande Impresa

Limiti degli incentivi di Piattaforma Tecnologica Salute e Benessere

Le agevolazioni previste dal bando, devono sottostare ad alcuni limiti:

  • L’investimento minimo previsto per il progetto per essere ammesso, è di 5 milioni di euro.
  • Ogni singola proposta, non potrà beneficiare di oltre 10 milioni di euro di agevolazione. Quindi la somma massima erogata/a progetto è di  10 milioni appunto.
  • Per il singolo soggetto proponente, l’ammontare massimo di agevolazione ammonta entro i 5 milioni di euro.

Non verranno ammesse le proposte di partnership, ove i singoli partecipanti non investano almeno 1o0.000 euro.

Bandi Regione Piemonte: come presentare la domanda?

Il procedimento di inoltro della domanda può essere suddiviso in due fasi.

Fase 1. La fase iniziale prevede l’invio della domanda di ammissione, accompagnata da altri due documenti:

  1. Dichiarazione di impegno di ciascun soggetto partner, alla costituzione di una forma aggregata per portare a termine il progetto (in caso di raggruppamento non costituito in modo formale).
  2. Descrizione e presentazione del progetto, in ottica preliminare.

Il dossier dei documenti compilati va inoltrato:

  • tramite PEC all’indirizzo universita.ricercaeinnovazione@cert.regione.piemonte.it;
  • entro e non oltre il 17 luglio 2017 (ore 16).

Per ottenere le agevolazioni: progetto definitivo

Fase 2. Alla seconda fase arrivano soltanto le proposte che hanno superato con successo le selezioni della prima. I soggetti interessati, in questa seconda parte, devono presentare il proprio progetto definitivo.

Per informazioni più dettagliate e complete invitiamo a consultare il Bando ufficiale Piattaforma Tecnologica Salute e Benessere al seguente link: www.regione.piemonte.it/industria/Bando_Salute.Benessere_2017.pdf.

 

 

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati