Bando Inail 2016 Isi: stanziati più di 276 milioni per contributi alle imprese

Bando Inail 2016 Isi: oltre 276 milioni per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza

L’Inail rinnova il suo impegno per il welfare del Paese e con il bando l bando Isi 2015 mette a disposizione delle imprese un plafond di 276.269.986 euro per contributi a fondo perduto. Il bando Inail 2016 è rivolto alle imprese che intendono realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

La somma rappresenta la sesta tranche di uno stanziamento complessivo di oltre 1,2 miliardi di euro, concesso dall’Istituto a partire dal 2010. La principale novità del nuovo bando Isi è l’introduzione di uno specifico asse di finanziamenti dedicati ai progetti per la bonifica da materiali contenenti amianto.

Le aziende interessate possono presentare domanda tramite il portale dell’Inail dal 1° marzo al 5 maggio 2016. Gli incentivi, ripartiti su singoli avvisi regionali, vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Bando Inail 2016: interventi finanziabili e importi concedibili

Il contributo viene erogato solo in seguito al superamento di una verifica tecnico-amministrativa e alla realizzazione del progetto. Possono richiedere gli incentivi tutte le imprese, anche individuali, ubicate su territorio italiano e iscritte alla Camera di Commercio.

Nello specifico gli oltre 276 milioni di finanziamenti del bando Inail 2016 possono riguardare:

  • progetti di investimento volti a migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei dipendenti;
  • progetti per la messa in pratica di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • progetti per la bonifica da materiali che contengono tracce di amianto.

Alle imprese viene messo a disposizione un contributo in conto capitale corrispondente al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione dell’intervento. La somma concessa deve essere compresa tra un minimo di 5 mila e un massimo di 130 mila euro.

Il limite minimo non si applica per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano domanda per finanziare progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Bando Inail 2016: come avviene l’assegnazione del contributo

La procedura di assegnazione degli incentivi riprende quella adottata nelle edizioni passate del bando. Dal 1° marzo al 5 maggio 2016, le imprese potranno utilizzare la procedura informatica che consente di inoltrare domanda di contributo.

Per accedere alle funzionalità online per l’invio della richiesta di contributi è sufficiente collegarsi con il sito ufficiale dell’Inail e accedere alla sezione “Servizi on line” del portale.

Dal 12 maggio ogni azienda la cui domanda abbia raggiunto la soglia minima di ammissibilità potrà accedere al sito Inail per ottenere il codice identificativo da usare per l’inoltro della domanda online, nelle date e negli orari di apertura dello sportello informatico (che saranno resi noti a partire dal 19 maggio). Gli elenchi di tutte le domande inoltrate, ordinate per orario di arrivo, saranno pubblicati sul portale dell’Istituto.

 

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

bando inail 2016