Contributi a Fondo Perduto Agricoltura: il Bando 2017 della Calabria

Contributi a fondo perduto: agricoltura e giovani imprenditori possono beneficiare di aiuti erogati dalla regione del Sud Italia.

Il Bando: scadenza entro giugno 2017

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari concede risorse finanziarie volte a sostenere la nascita di nuove start-up nel settore agricolo.

A quali imprese è destinato il bando

In linea con il Programma di Sviluppo Rurale della regione Calabria 2014/2020, l’aiuto è volto all’avviamento di nuove attività extra agricole e non agricole, nelle aree rurali.

In particolare, il riferimento è all’Intervento 6.2.1 per l’anno 2017.

Le entità economiche interessate, devono avere sede nei territori ove la disoccupazione è notevole. In questo senso si sostengono le attività che rafforzano il tessuto socio-economico rurale di quelle aree. Inoltre se si vuole accedere al contributo, l’attività di sviluppo non deve essere avviata prima della presentazione della domanda.

Settori di attività destinatari

  • Servizi Sociali
  • Green Economy e settori per la tutela ambientale
  • Proposte innovative per intervenire sui danni procurati dal mutamento climatico
  • Attività bio-economiche che si avvalgono di risorse rinnovabili
  • Imprese che sviluppano software e servizi digitali
  • Artigianato manifatturiero che propone materiali e prodotti avanzati

La domanda: documenti e tempistiche da rispettare

Per quanto riguarda la documentazione richiesta, è utile consultare le disposizioni al punto 10.1 nel pdf proposto.

Il bando è stato pubblicato il 3 maggio 2017, e la scadenza per la presentazione delle domande è il 15 giugno 2017.

Chi può presentare domanda per il bando

  • Agricoltori
  • Coadiuvanti familiari che diversificano
  • Micro e piccole imprese start-up
  • Persone fisiche

Che avviano in aree rurali nuove attività extra agricole.

Risultano incoraggiati quindi, anche giovani laureati che creano imprese innovative rafforzando le economie locali.

Piani di sviluppo da presentare

Le nuove imprese che intendono accedere al sostegno messo a disposizione dalla Calabria, devono elaborare in modo dettagliato alcuni contenuti.

  • Illustrare la situazione economica prima dell’avviamento
  • Definire il profilo del soggetto che propone la nuova attività: percorso di studi e conoscenze
  • Descrivere in cosa consiste l’attività che si propone: obiettivi, investimenti da intraprendere, i passaggi intermedi e la misurazione dei risultati
  • Analizzare il mercato e le strategie, la sostenibilità ambientale, gli aspetti tecnici del processo produttivo e gli aspetti economico-finanziari

Per essere sintetici, questi piani devono presentare un notevole contenuto innovativo e prospettare un miglioramento socio-economico nell’area rurale interessata.

Il format del Business Plan è disponibile sul link già fornito, alla voce “Allegato 8”.

Contributi a Fondo Perduto Agricoltura: la dotazione

La dotazione per l’Intervento 6.2.1, è di 3.500.000, 00 €.

Il premio per l’impresa che risulta idonea è di 50.000 €, e viene versato in due soluzioni:

  • 60% va versato in seguito all’atto di assegnazione
  • 40% salda il totale del contributo se il progetto è attuato come stabilito e procede bene.

Il beneficiario del sostegno dà la propria disponibilità per eventuali controlli e monitoraggi dell’attività messa in piedi. Inoltre si impegna a garantire pubblicità agli interventi apportati.

 

 

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

Voucher PMI 2015