Finanziamenti Piccole Imprese in difficoltà 2017: il Fondo Speciale Antiusura e il Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti

Finanziamenti Piccole Imprese in difficoltà 2017: il quadro generale.

Dal 2011 ad oggi, il credito alle imprese è diminuito di circa 110 miliardi di euro. Se si somma ai problemi strutturali, in cui l’Italia si aggiudica la peggior performance europea quanto a tempo di pagamento, si evince che la situazione non sia delle più rosee. Inoltre, sono anche aumentate le procedure fallimentari, che nell’ultimo trimestre hanno dati segnali di diminuzione, dopo aver decimato decine di migliaia di imprese in circa 8 anni di crisi.

Una recente ricerca effettuata dalla società di informazioni finanziarie Leanus, dopo aver analizzato i bilanci di 180.000 imprese, ha stimato che le aziende che incassano oltre 180 giorni sono il 10% del totale di 43 miliardi. Le piccole imprese soffrono ritardi ancor più alti nelle rispettive filiere di fornitura, poichè non dispongono di potere contrattuale rispetto alle aziende più grandi.

Finanziamenti Piccole Imprese in difficoltà 2017: arriva il Fondo Speciale Antiusura.

La convenzione Fondo Speciale Antiusura è stata stipulata per sostenere le aziende in difficoltà. Lo scopo principale è salvaguardare le imprese con problemi finanziari, a rischio di divenire facile preda degli usurai. E’ stata sottoscritta tra Fises e Italia Com-Fidi e prevede una garanzia iniziale diretta pari al 50% ma estendibile fino all’80% del finanziamento richiesto non superiore a 150 mila euro e della durata massima i 8 anni. Le piccole imprese che richiedano tale finanziamento, saranno assistite da una garanzia “a prima richiesta” pari all’ 80% del prestito, di cui 75% a valere sul fondo e il 5% sul patrimonio Confidi.

La Fises, Fondazione Senese di Sviluppo, nasce nel 1988 come società per azioni con capitale detenuto dalla Camera di Commercio, la Provincia e il Comune di Siena. Storicamente, sostiene progetti di sviluppo a favore delle imprese operanti in tutti i settori.

Itala Com-Fidi è una società consortile a responsabilità limitata fondata nel 2009 dalla fusione in Toscana Com-Fidi Società Consortile a Responsabilità Limitata delle società Euroconfidi Impresa Società Cooperativa, Ciessepi Confesercenti Fidi Società Cooperativa e Eurofidi Veneto Società Cooperativa. La società gestisce il Fondo Speciale Antiusura.

I Finanziamenti agevolati a Piccole Imprese vittime di mancati pagamenti.

Sempre più spesso la causa dell’instabilità economica delle piccole imprese è dovuta proprio ai mancati pagamenti da parte dei clienti. Consapevole di tutto questo, il MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, ha dato vita al Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti. La finalità è quindi di sostenere le PMI entrate in crisi a causa della mancata corresponsione di denaro da parte d altre imprese debitrici. Il fondo, gestito dalla DGIAI, Direzione Generale per gli Incentivi alle Imprese, concede finanziamenti agevolati con una dotazione di 30 milioni di euro fino al 2018.

Per poter usufruire del fondo, le PMI devono essere parte offesa in un procedimento penale in corso alla data del 1°gennaio 2016 a carico di una o più aziende debitrici. Queste ultime devono essere imputate di alcuni delitti, quali estorsione, truffa, insolvenza fraudolente e false comunicazioni sociali. Inoltre gli insolventi devono rappresentare almeno il 20% del totale dei Crediti verso clienti.

I finanziamenti saranno concessi tramite procedura valutativa a sportello. Le imprese potranno accedere alla procedura informatica per la compilazione delle domande a partire dal 3 marzo 2017 dalle ore 10. La presentazione delle domande è a partire dal mese successivo, dal 3 aprile 2017 dalle ore 10. Ogni azienda potrà richiedere una sola domanda di finanziamento piccole imprese in difficoltà.

Il Fondo Speciale Antiusura e il Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti si configurano come validi esempi di finanziamenti per piccole imprese in difficoltà.

 

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

Regione Lombardia contributi imprese