Guida sui finanziamenti europei per il settore del turismo sino al 2020

Eccovi la guida dei fondi europei per il turismo stilata direttamente dall’unione europea.

Questa nuova versione di guida è dotata di link aggiornati con le informazioni più recenti sugli strumenti finanziari e altri esempi di progetti recentemente selezionati sempre all’interno del settore turismo.

Guida Fondi Europei dell’UE (2014-2020)

La guida copre i più importanti programmi di finanziamento dell’UE (2014-2020) per il settore turistico , vale a dire soggetti pubblici e privati che promuovono le destinazioni turistiche o in via di sviluppo servizi turistici.

Esso si concentra su questioni pratiche :

  • Quali azioni sono supportati?
  • Che tipo di finanziamento è disponibile?
  • Chi può presentare domanda e come?
  • Come fonte di ispirazione , che punti anche a progetti già finanziati

Clicca qui per scaricare la guida

Questa guida é stato preparata dalla Direzione Generale Mercato Interno, Industria, Imprenditoria & PMI per fornire informazioni generali su progetti nel settore turistico che hanno ricevuto finanziamenti nell’ambito di varii programmi europei.

Né la Commissione europea né alcuna persona operante a nome della Commissione è responsabile dell’uso che possa essere fatto delle informazioni fornite in appresso, né di errori che possano apparire nonostante la preparazione e la revisione siano state fatte con cura. Il contenuto della presente pubblicazione non riflette necessariamente la posizione o l’opinione della Commissione europea.

Questa guida è stata preparata per varie ragioni, a cominciare dall’importanza strategica del turismo per l’UE. In effetti, essendo il terzo settore economico per importanza nell’UE, il turismo influisce notevolmente sulla crescita economica, sull’occupazione e sullo sviluppo sociale1. La sua importanza è riconosciuta anche dal trattato sul funzionamento dell’Unione europea, ai sensi del quale l’Unione sostiene, completa e coordina l’azione degli Stati membri nel settore del turismo (articolo 195 del TFUE).

Una guida specifica si è resa necessaria anche in ragione della diversità delle esigenze del settore del turismo e della gamma di programmi tematici dell’UE che possono di conseguenza sostenerlo. Essendo composto da molti, variegati operatori con esigenze differenti2, il comparto ha nel tempo ricevuto sostegno da vari programmi (cfr. di seguito la tabella di corrispondenza tra programmi). Grazie al continuo sforzo di semplificazione, è sempre più facile raccogliere e ordinare le informazioni relative a molti programmi, per quanto ciò rappresenti ancora una sfida per quei soggetti pubblici e privati, gravati da molti impegni, che promuovono destinazioni o sviluppano servizi turistici.

Perché adesso? Con l’adozione del Quadro finanziario pluriennale dell’UE (QFP) per il 2014-2020, sono stati introdotti nuovi programmi, mentre quelli precedenti stanno giungendo al termine. Il nuovo QFP apporta una semplificazione a vari livelli: accorpamento dei programmi di finanziamento dell’UE per un accesso più agevole alle informazioni, armonizzazione delle procedure di presentazione delle candidature, ecc. Ha anche introdotto la possibilità di sostenere nuovi tipi di azione, che si incentrano ad esempio sulla specializzazione intelligente. Questa guida propone di passare in rassegna tanto gli elementi di continuità, quanto quelli di innovazione.

La guida esamina i principali programmi dell’UE per il settore del turismo3 concentrandosi su questioni di ordine pratico: il tipo di azioni in ambito turistico ammissibili al finanziamento, chi può presentare la candidatura; il tipo e il livello di finanziamento; come presentare la candidatura e quando. Presenta anche esempi concreti delle attività che sono state finanziate nell’ambito dei programmi precedenti, quale possibile fonte di ispirazione.

Clicca qui per scaricare la guida

 

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati