Nuovo bilancio comunitario 2021-2027: Anticipazioni di luglio 2018

L’Unione Europea ha annunciato il nuovo bilancio che sarà investito nel periodo che va dal 2021 al 2027 la prima volta con 27 stati europei. Il tutto per un valore che arriva a ben 1.135 miliardi di euro cifra destinata a crescere di un 7-8 % considerata la previsione di inflazione. E’ un messaggio forte spedito direttamente a tutti gli oppositori dell’Europa unita. In primo piano l’Inghilterra che con la Brexit ha già fatto la sua scelta e l’Italia che nonostante le smentite del caso sembra propendere per un’uscita dall’Unione Europea.

Parte di quest’enorme fondo stanziato vuole essere impiegato a sostegno dell’ambiente e alla protezione dell’evoluzione climatica, programma di nome LIFE.
Infatti la commissione ha proposto di aumentare gli investimenti verso questa direzione del 60% in più rispetto al precedente programma.

Vediamo quali sono i programmi che riceveranno più incentivi con questa soluzione:

  • Salvaguardia dell’ambiente;
  • Programma sanitario;
  • Investimenti culturali;

Nel proseguo dell’articolo entreremo nel dettaglio dei sopracitati programmi.

Obiettivo di LIFE

Il principale obiettivo di LIFE programma è aumentare e gli investimenti verso l’energia pulita per avere un ritorno in termini di salute ed anche economico con lo sfruttamento delle risorse naturali, rinnovabili ed inesauribili.

Infatti per il 2030 è stato deciso un valore massimo di inquinamento dell’aria e la manovra europea è diretta verso questa direzione per rientrare in tale valore.
Anche la qualità dell’acqua è considerata primaria e nel programma è presente una voce destinata alla risorsa idrica.

Aspetti sanitari del programma

Nel nuovo bilancio approvato della commissione c’è una sezione speciale rivolta ai diritti sociali e le politiche sanitarie tramite il Fondo Sociale Europeo (FSE)
FSE faciliterà la collaborazione tra tutti gli enti che si occupano di questa materia.

I principali sono:

  • Occupazione giovanile;
  • Occupazione e innovazione sociale;
  • Salute Pubblica Europea.

Si basa su tre azioni il lavoro del Fondo Sociale Europeo:

  • Assistenza alle persone indigenti;
  • Iniziative per l’occupazione e innovazione sociale;
  • Iniziative di prevenzione sulla salute pubblica.

Detto ciò si può intuire che nella nuova politica europea, il programma sanitario è molto considerato, questo perché è stato preso sul serio il problema immigrazione che sta ancora bersagliando l’Europa. Infatti molti di questi stranieri che arrivano nel loro paese non hanno assistenza sanitaria e il pericolo di nuove malattie è serio. La commissione spera con questi investimenti di risolvere e prevenire tale problematica.

Investimenti culturali

Anche gli investimenti culturali sono uno dei punti su cui si basa la nuova proposta di bilancio 2021-2027. La Comunità Europea ha definitola cultura fondamentale per unire sempre di più i cittadini di questa “grande nazione”. Anche gli Immigrati benificiano di questa iniziativa: anzi si può dire che l’aumento di capitale da investire in questo settore sia dovuto proprio loro.

I governi dei paesi così possono integrare il cittadino straniero a sentirsi parte della Nazione che lo sta ospitando aiutandoli a capire e conoscere gli usi e costumi degli europei. Inoltre si vuole sviluppare in maniere maggiore la diffusione di notizie tramite mezzi d’informazione, testate giornalistiche o portali online, uguali per tutti i cittadini europei così da rendere tutti attivamente partecipi.

Un altro obiettivo è far si che le opere di artisti europei possano circolare liberamente e facilmente nella comunità in modo tale da permettere a tutti i cittadini interessati di poter fruire dello spettacolo di quadri o sculture. Per concludere il bilancio proposto sarà valutato nel prossimo maggio 2019, da un ente competente che verificherà la validità e la effettiva attuazione del bilancio esposto dalla Comunità Europea. Per l’Europa si prospetta un periodo roseo se questi presupposti dovessero concretizzarsi.

 

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

Fondi europei per l’Italia