Eurofusion, iniziativa Ue parte del programma Horizon 2020

Progetto Eurofusion, previsto lo stanziamento di 850 milioni

È un nuovo progetto che prevede lo stanziamento di 850 milioni euro. Si tratta dell’iniziativa Eurofusion, un programma comunitario basato sulla fusione nucleare. Le risorse disposte, metà delle quali provengono da EURATOM, andranno a coprire il settennato 2014-2020. Cerchiamo di comprendere quali sono le caratteristiche principali del progetto Eurofusion e i risvolti per cittadini e imprese europee.

Eurofusion Consortium, le iniziative da realizzare

Eurofusion costituisce un programma congiunto, voluto dalla Commissione Ue e dai laboratori di ricerca europei per la fusione nucleare, che fa parte del noto programma Horizon 2020. La finalità principale del programma Eurofusion è quella di fornire un supporto al processo di realizzazione del reattore nell’ambito del progetto ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor) in Francia.

Ma gli ambiti operativi del progetto Eurofusion non finiscono qui. Fino 2018 infatti il progetto sarà presente anche nel grande centro di ricerca sulla fusione, il Joint European Torus (Jet) di Culham (Regno Unito). Si tratta di un programma sostenuto da un consorzio di centri di ricerca e laboratori, che hanno tracciato una mappa di lavoro per il miglioramento della realizzazione della fusione nucleare in Europa.

Eurofusion è interessata anche al supporto della realizzazione del reattore di nuova generazione DEMO (Demonstration Fusion Power Reactor), che a partire dal 2050 subentrerà a ITER. Se avete bisogno di maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare il portale ufficiale Eurofusion.

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *