Migliori bandi europei giugno 2018 per startup

Cosa sono le startup e bandi europei

Con il nome di startup si definisce un tipo di impresa che negli ultimi anni si sta facendo largo, specialmente tra i giovani imprenditori, come nuova forma di organizzazione societaria. Solitamente il capitale iniziale necessario all’avvio dell’attività d’impresa è fornito da investitori privati, i quali lasciano poi spazio alla quotazione su mercati finanziari, qualora la crescita dell’azienda sia tale da permettere l’entrata in Borsa.
Ad oggi, l’Europa mette a disposizione dei bandi attraverso i quali vuole finanziare l’avvio di nuove startup.

I fondi sono destinati ad aziende che operano in uno di questi settori:

  • agricoltura;
  • industria;
  • cultura;
  • innovazione tecnologica;
  • commercio;
  • servizi;
  • terzo settore.

La maggior parte di questi finanziamenti sono a fondo perduto; per avere la possibilità di partecipare al bando è necessario compilare la relativa domanda di finanziamento, correlata di un piano di impresa, anche chiamato business plan, completo e dettagliato, tramite cui l’azienda deve spiegare quale tipo di strategia intende attuare per aumentare la produttività e la competitività.

Bandi europei per startup italiane

A giugno 2018, vi sono molti bandi europei ancora attivi destinati a finanziare nuove startup. Quello più interessante è quello destinato alla cassa forense, destinato a finanziare con un tasso agevolato tutti i giovani avvocati che intendono allestire e potenziare il proprio studio professionale. E’ rivolto a tutti gli avvocati d’Italia e scade il 31 ottobre 2018.

Altro bando interessante è quello rivolto alle nuove aziende i cui lavoratori sono a maggioranza femminile o giovanile. Il finanziamento sarà a tasso agevolato e servirà a coprire fino al 75% del capitale iniziale, fino ad esaurimento fondi. I giovani imprenditori sono quelli cui è rivolto un altro bando, che rimarrà attivo fino ad esaurimento fondi, e che ha lo scopo di donare a fondo perduto fino al 35% e finanziare con tasso agevolato fino al 65% per favorire la costituzione di nuove imprese. Altro fondo è quello a sostegno delle aziende del Sud Italia che intendono avviare attività di tipo culturale; per loro l’Europa garantisce contributi a fondo perduto e finanziamento a tasso agevolato fino al 90%, fino ad esaurimento fondi.

Bandi europei per startup di attività regionali

L’Europa garantisce fondi per finanziare attività regionali. In Basilicata, fino al 25 giugno, è possibile presentare domanda per la costituzione di nuove aziende agricole da parte di giovani agricoltori. In Calabria fino ad esaurimento fondi sono disponibili finanziamenti a tassi agevolati per startup che intendono inserire in organico categorie di lavoratori appartenenti a categorie protette e di marginalità sociale.

In Liguria è disponibile, fino al 16 luglio, un bando che vuole promuovere nuovi operatori dell’acquacoltura sostenibile mediante un contributo a fondo perduto fino al 50%. In Lombardia fino ad esaurimento fondi è possibile richiedere un contributo a fondo perduto fino a 20000€ per sostenere le vittime di usura o di estorsione. In Sicilia si potrà chiedere un fondo perduto fino al 25% per sostenere i giovani pescatori.

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *