Fondi europei destinati all’Agenda Digitale, tra dubbi e incertezze

Sono già stati stanziati i Fondi Europei destinati alla banda larga in Italia, anche se già sorgono dei dubbi circa l’organizzazione del piano di investimento, soldi che comunque non sembrano sufficienti a diffondere la digitalizzazione in Italia.

Per quanto complessa la questione potrebbe essere risolta facilmente, tutti i progetti europei vengono controllati attraverso una selezione di bandi, progetti che vengono controllati scrupolosamente da Bruxelles, che mettono a punto dei business plan, affinchè si possano raggiungere i risultati sperati.

Nell’Accordo di partenariato ovvero i progetti su cui si concentrerà l’impiego dei fondi europei dal 2014 al 2020 è  compreso lo spazio dedicato all’Agenda digitale, ovvero un programma di diffusione della banda larga e ultralarga, ma anche sui processi di digitalizzazione della pubblica amministrazione, intervenendo soprattutto sul divario esistente nel territorio.

Ma secondo Sabina  De Luca, al vertice del Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, i fondi europei destinati che ammonterebbero a 630 milioni di euro destinati solamente alla diffusione della banda larga, sembra siano stati assegnati senza una strategia omogena da percorrere risultando insufficienti a coprire questa vasta gamma di obiettivi.

Oltre  a queste previsione bisogna aggiungere che i fondi europei destinati a finanziare la parte digitale del piano “destinazione italia, potrebbero essere utilizzati per salvare il credito di imposta per la ricerca, per gli incentivi alle piccole e medie imprese digitali e per il bonus per l’acquisto di libri, purchè l’Europa accetti di utilizzare i fondi per tutte le regioni interessate, e non come l’Italia aveva proposto, di utilizzarli solamente per regioni meno avvantaggiate.

Questi fondi europei risultano necessari per l’Italia in quanto si trova al ventesimo posto per diffusione della banda larga wireless e solo al ventiquattresimo per la rete fissa.

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

  • Contributi a fondo perduto 2014 Contributi a fondo perduto 2014. I contributi a fondo perduto sono finanziamenti a favore delle imprese, siano esse nuove o già attive. Questi finanziamenti vengono, generalmente, […]
  • Prestiti europei agevolati Prestiti europei agevolati L’Unione Europea proposte vari forme di finanziamenti ai cittadini degli Stati membri, interventi progettati per fornire un sostegno diretto all’apertura o allo […]
  • Cosa sono i finanziamenti europei a fondo perduto? Cosa sono i finanziamenti europei a fondo perduto? Quando parliamo di finanziamenti europei a fondo perduto ci riferiamo a somme che, dopo che sono state ricevute, non devono essere […]
  • Cos’è previsto dai prestiti regionali a fondo perduto? Cos’è previsto dai prestiti regionali a fondo perduto? I contributi a fondo perduto permettono ad alcune categorie di beneficiari di fruire di somme che, dopo essere ricevute, non vanno […]

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *