Finanziamenti europei per infrastrutture energetiche: acceso ai fondi

Finanziamenti europei per infrastrutture energetiche: acceso ai fondi del Connecting Europe Facility

Grazie all’iniziativa Connecting Europe Facility (CEF), l’Unione Europea prevede l’erogazione di 647 milioni di euro, inerenti a 34 progetti rivolti al settore della sicurezza energetica.

Durante il periodo 2014-2020 il Connecting Europe Facility dispone di una dotanzione finanziaria di oltre 33 miliardi di euro. Si tratta di una iniziativa pensata per incrementare gli investimenti eseguiti in ambito pubblico e privato nel campo delle reti transeuropee dei trasporti, delle telecomunicazioni e dell’energia.

La finalità del primo bando del CEF è dare fine all’esclusione di alcune regioni dalle reti energetiche europee e contribuire al completamento di un mercato Ue dell’energia e all’integrazione delle fontirinnovabili nella rete elettrica, limitando le emissioni di CO2.

Per il 2014 ci sono 64 proposte ammissibili, per una richiesta di finanziamento complessiva corrispondente a 1,3 miliardi di euro. Di questi progetti 34 conseguiranno le risorse Ue, mentre i programmi esclusi potranno essere presentati nel 2015.

Finanziamenti europei per infrastrutture energetiche, Connecting Europe Facility : chi avrà accesso ai fondi Ue?

Quali sono gli investimenti che avranno accesso ai fondi comunitari? Gran parte degli investimenti ammessi interessa i progetti nel settore del gas nell’area baltica e nell’Europa centrale e sudorientale. I denari stanzianti saranno spesi per la modernizzazione e all’innovazione della rete energetica dei Paesi membri, ma anche per la costruzione di nuovi gasdotti e di terminali per il gas naturale liquefatto (GNL) nella regione baltica e nel Centro e nel Sud-Est Europa.

Sono cofinanziate le tecnologie innovative nell’ambito del settore dell’energia elettrica, in modo particolare sono curati gli studi di fattibilità per la sistemazione di un cavo sottomarino lungo 700 km a corrente continua ad alta tensione fra la Norvegia e il Regno Unito e la pianificazione di reti intelligenti al confine fra l’Irlanda del Nord e il Regno Unito.

A quanto ammontano le sovvenzioni disposte? Il CEF dispone il finanziamento di progetti che presentano benefici oltre i confini nazionali, ma che non sono commercialmente accessibili in alcuni Stati membri. In merito al primo bando 2014 sono stati fornite 34 sovvenzioni, 16 delle quali hanno a che fare con il settore del gas naturale, mentre 18 interessano l’ambito dell’energia elettrica. Il valore complessivo è di 647 milioni di euro.

Per quanto attiene invece agli studi di impatto ambientale, 28 dei 34 progetti, abbiamo finanziamenti per 91,4 milioni di euro. Gli altri sei progetti, relativi all’ambito infrastrutturale, potranno contare su 555,9 milioni di euro.

Queste sovvenzioni possono andare a coprire fino alla metà del costo ammissibile degli studi e/o lavori. Qualora si tratti di azioni tese a garantire importanti vantaggi per la sicurezza dell’approvvigionamento e lo sviluppo di piani innovativi, il livello di cofinanziamento può toccare il 75% dei costi.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il portale ufficiale del Connecting Europe Facility.

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *