Fondi europei agricoltura 2014

Fondi europei agricoltura 2014 per giovani imprenditori agricoli

Il programma sulla politica agricola dell’UE, relativa al settennato 2014 – 2020, ha affrontato anche la delicata materia del ricambio generazionale nel settore agricolo. Una delle maggiori novità introdotta nei finanziamenti diretti è costituita dall’introduzione di una componente obbligatoria. A questa verrà conferito ogni anno non oltre il 2% del plafond nazionale.

Gli Stati membri dell’Unione Europea saranno chiamati a fornire un pagamento annuo per i giovani beneficiari nel campo del regime di pagamento di base. Si tratta di un pagamento voluto dalle istituzioni comunitarie dati gli oneri economici affrontati dai giovani imprenditori agricoli.

Finanziamenti europei agricoltura: requisiti d’accesso

A fruire di questa iniziativa sono le persone fisiche che si sono insediate per la prima volta come capo-azienda, purché abbino un’età inferiore a 40 anni al momento della presentazione della domanda di adesione al pagamento di base.

Il concetto di “giovane agricoltore” resta inalterato rispetto alla programmazione precedente. La finalità politica è facilitare l’insediamento iniziale e l’aggiustamento strutturale delle aziende. Il nuovo regolamento, in modo particolare, è composto da due principali misure per il raggiungimento degli obiettivi del programma:

• Investimento beni materiali: una misura pensata per il finanziamento di investimenti materiali e immateriali volti al conseguimento di vari obiettivi: miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità aziendale, diversificazione delle attività, ammodernamento delle infrastrutture;

• Sviluppo dell’azienda agricola: una misura che riguarda l’insediamento giovani agricoltori. È assicurato un sostegno finanziario ai giovani agricoltori e conduttori di micro e piccole imprese.

Finanziamenti Europei: altri articoli correlati

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *