Finanziamenti europei agricoltura

Cosa sono i fondi europei agricoltura 2018

 

Fondi europei cosa sono? L’Unione Europea fornisce finanziamenti per una vasta gamma di progetti in diversi settori, tra cui troviamo i fondi europei agricoltura e sviluppo rurale.

 

I fondi stanziati vengono gestiti nel rispetto di rigorose norme, al fine di garantire che le risorse siano utilizzate in maniera trasparente.

 

Più del 76% del bilancio dell’Unione viene gestito in collaborazione con le amministrazioni dei Paesi membri, sia a livello nazionale che regionale. Le risorse sono amministrate tramite cinque grandi fondi, quello di riferimento per i finanziamenti all’agricoltura è il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR).

 

I principali obbiettivi di lungo termine della politica UE relativa allo sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sono:

 

  • stimolare la competitività del settore dell’agricoltura;
  • garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e l’azione per il clima
  • realizzare un equilibrato sviluppo territoriale delle economie e delle comunità rurali, inclusa la creazione di nuovi posti di lavoro.

 

Come sono gestiti i fondi europei  a fondo perduto agricoltura

 

I fondi amministrati dal FEASR si dicono indiretti, poiché gestiti dalle amministrazioni italiane. Vi sono però anche i fondi diretti, ossia gestiti direttamente dall’Unione Europea.

 

La politica di sviluppo rurale dell’UE viene organizzata con programmi che hanno una durata di 7 anni. Gli Stati membri devono elaborare i rispettivi programmi in funzione dei bisogni del territorio, ma tenendo conto di almeno 4 delle priorità comuni stabilite dall’UE.

 

Priorità che si articolano nei seguenti punti:

 

  • Promuovere l’innovazione e il trasferimento di conoscenze nel settore agricolo e forestale, e nelle zone rurali;
  • Favorire l’organizzazione della filiera alimentare, nonché il benessere degli animali e la gestione dei rischi relativi al settore agricolo;
  • Potenziare la redditività e la competitività di tutte le tipologie di agricoltura, promuovere le tecnologie innovative destinate alle aziende agricole e una gestione sostenibile delle foreste;
  • Preservare, valorizzare e ripristinare gli ecosistemi relativi alle foreste e all’agricoltura;
  • Incoraggiare l’utilizzo in maniera efficiente delle risorse, e il passaggio a un’economia con basse emissioni di CO2 nel settore forestale e dell’agroalimentare;
  • Promuovere la riduzione della povertà, l’inclusione sociale e lo sviluppo dell’economia nelle zone rurali.

 

A chi si rivolgono i fondi europei agricoltura Italia

 

La politica europea per lo sviluppo rurale mira ad aiutare le zone rurali dell’UE ad affrontare problemi economici, ambientali e sociali. Ognuna delle varie agevolazioni proposte si rivolge quindi ad una specifica categoria di beneficiari. I requisiti da rispettare per ottenere i fondi europei agricoltura variano a seconda del bando di riferimento.

 

In linea di massima comunque quasi tutti gli agricoltori dell’UE hanno accesso a misure dirette di sostegno al reddito. Circa un terzo di questi fondi vengono erogati dall’Unione in cambio di pratiche agricole ecologiche, come la diversificazione delle colture e la conservazione dei prati permanenti.

 

È possibile poi ricevere denaro anche in relazione al terreno detenuto dall’agricoltore, anche in questo caso la contropartita è rappresentata dall’impegno da parte del beneficiario ad utilizzare metodi agricoli che siano rispettosi dell’ambiente e preservino la biodiversità.

 

I fondi europei aiutano anche la formazione degli agricoltori per la conoscenza e l’utilizzo di nuove tecniche e metodi per la riorganizzazione e l’ammodernamento delle aziende

 

Ricordiamo poi i fondi europei agricoltura giovani, prodotti rivolti generalmente agli under 35 o agli under 40 che mirano ad agevolare chi vuole avviare un’impresa o subentrare in un’azienda già esistente. È frequente poi che i giovani ricevano maggiori finanziamenti per effettuare investimenti nell’impresa.

Come ottenere fondi europei agricoltura

 

Le modalità di concessione dei fondi variano a seconda che si tratti di fondi diretti o indiretti.

 

I fondo europei diretti sono erogati sotto forma di:

 

  • Sovvenzioni, ossia contributi economici destinati a specifici progetti;
  • Appalti che vengono conclusi dalle istituzioni europee al fine di acquistare beni, servizi o opere.

 

I finanziamenti diretti sono gestiti dalle Direzioni generali della Commissione Europea o da specifiche Agenzie Nazionali. Per reperire i nuovi bandi relativi ai fondi europei agricoltura è necessario consultare i portali ufficiali di tali enti.

 

Diversa invece la situazione per i fondi europei indiretti, che sono gestiti da autorità nazionali o regionali. I fondi sono concessi sotto forma di:

 

  • finanziamenti agevolati
  • contributi a fondo perduto
  • sgravi fiscali
  • strumenti di garanzia del credito
  • sgravi contributivi
  • interventi nel capitale di rischio

 

Per verificare la presenza di bandi nella propria zona si dovrà consultare il sito ufficiale dell’ente regionale di riferimento. Ricordiamo che i bandi attivi sull’intero territorio italiano sono gestiti direttamente dagli enti nazionali predisposti.

 

Ecco i bandi e le novità in vigore per il 2018

Fondi europei agricoltura 2014

Fondi europei agricoltura 2014 per giovani imprenditori agricoli Il programma sulla politica agricola dell’UE, relativa al settennato 2014 – 2020, ha affrontato anche la delicata

Fondi Ue per l’Agricoltura

Fondi Ue per l’agricoltura: nuovo bando Horizon Il comparto produttivo legato all’agricoltura è responsabile della realizzazione di sottoprodotti e flussi di rifiuti che non vengono

Nuovi incentivi agricoltura da Dl Competitività

Nuovi incentivi agricoltura da Dl Competitività. Nel Decreto Competitività sono stati inseriti nuovi crediti d’imposta e altre semplificazioni per sostenere il settore agroalimentare con particolare

Cosa sono i fondi europei strutturali agricoli?

Cosa sono i fondi europei strutturali agricoli? La Commissione Europea ha definito un quadro giuridico che permette il finanziamento della politica agricola comune PAC. Essa